base64_decode
2xefqw - 30oc9j - 4ae38g - 4ux3kb - 7gjx3o - t2ayvp - umduib - 7hetx5

grupposportivoforestale.it

Argento nei 50 stile libero e bronzo con la 4x50 stile libero per la Di Pietro ai Mondiali di Windsor

Silvia Di Pietro nell’ultima giornata di gare si è tolta la soddisfazione più grande, vincendo un...

Argento mondiale per la Di Pietro nella 4x50 metri mista a Windsor

Silvia Di Pietro (nella foto di federnuoto.it la seconda da sx) ha vinto l’argento con la 4x50 metri...

Argento per la Di Pietro nella 4x100 stile libero ai Mondiali di Windsor

Nella prima giornata dei Campionati del Mondo di vasca corta di nuovo, in Canada, Silvia Di Pietro ...

Bronzo per Busà ai Mondiali di karate

Luigi Busà ha vinto il bronzo ai Mondiali di karate svoltisi a Linz, in Austria. Nella categoria...

Bronzo individuale e oro a squadre per la Batini nel fioretto alla Coppa del Mondo di Cancun

Martina Batini si è classificata al terzo posto nella prova individuale del fioretto femminile nella...

  • Argento nei 50 stile libero e bronzo con la 4x50 stile libero per la Di Pietro ai Mondiali di Windsor

    Martedì 13 Dicembre 2016 09:21
  • Argento mondiale per la Di Pietro nella 4x50 metri mista a Windsor

    Martedì 13 Dicembre 2016 08:19
  • Argento per la Di Pietro nella 4x100 stile libero ai Mondiali di Windsor

    Mercoledì 07 Dicembre 2016 08:28
  • Bronzo per Busà ai Mondiali di karate

    Mercoledì 02 Novembre 2016 09:36
  • Bronzo individuale e oro a squadre per la Batini nel fioretto alla Coppa del Mondo di Cancun

    Lunedì 24 Ottobre 2016 07:03

Canoa olimpica – 11esimo Piemonte nel K1 ai Mondiali di maratona di Roma

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
 

Alla prima esperienza internazionale Luca Piemonte si è classificato undicesimo nel K1, ai Mondiali di maratona che si sono svolti, la settimana scorsa, a Roma. Il forestale ha concluso in 2:15:34,090 nella gara vinta dallo spagnolo Ivan Alonso in 2:11:43,020 davanti ai portoghesi Josè Ramalho (2:11:44,950) e Fernando Pimenta (2:12:02,300). “Questo mondiale purtroppo non è andato come speravo anche se mi sentivo in ottima condizione. Fino a metà gara ho tenuto la testa della corsa assieme ai grandi specialisti, poi al terzo trasbordo (la gara comprendeva 7 giri, ogni giro prevedeva un trasbordo da 150 metri da percorrere di corsa con la barca in spalla) sono scivolato accidentalmente sbattendo il timone sul pontile, sono stato costretto a fermarmi per sistemare la canoa e per riuscire a terminare la prova – ha raccontato Piemonte -. Purtroppo questo incidente mi ha fatto perdere parecchi minuti che hanno influito molto sul risultato finale tanto che nonostante il recupero non sono riuscito ad andare oltre all'undicesimo posto. Questa è stata una nuova esperienza per me, a causa dei pessimi rapporti con i tecnici della velocità ho deciso di affrontare questa nuova sfida sulla lunga distanza. Purtroppo per gareggiare ad altissimo livello non basta un anno di esperienza e probabilmente proprio per questo al mondiale il risultato non è stato soddisfacente, comunque è stata una bella esperienza che con un po' di fortuna in più sarebbe potuta essere vincente. Ora però a stagione finita mi sto prendendo un meritato periodo di riposo e poi a mente lucida penserò al mio futuro. A novembre gli anni saranno 34 e non sono più un giovincello ma il fisico è ancora integro, la motivazione non manca e non nascondo che mi piacerebbe continuare con la velocità e puntare a Rio 2016, ma questo dipenderà anche da cosa cambierà nel settore tecnico della federazione canoa perché non vorrei che si riproponessero le delusioni dell'ultimo quadriennio”.