base64_decode

grupposportivoforestale.it

Settimo Braidot nella mountain bike alle Olimpiadi di Rio

Grande prestazione dell’esordiente Luca Braidot che nella mountain bike si è classificato settimo...

Sesta la Spacca (atletica leggera) con la 4x400 alle Olimpiadi di Rio

Maria Enrica Spacca ha concluso al sesto posto la sua avventura olimpica con la 4x400 metri azzurra....

Finale e record italiano per Maria Enrica Spacca (atletica leggera) con la 4x400 metri alle Olimpiadi di Rio

La forestale in formazione con Mariabenedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso e Libania Grenot hanno...

Ottavo posto per la Zofkova (nuoto) con la 4x100 metri mista alle Olimpiadi di Rio

La forestale Carlotta Zofkova ha fatto parte del quartetto azzurro che si è classificato ottavo...

  • Settimo Braidot nella mountain bike alle Olimpiadi di Rio

    Domenica 21 Agosto 2016 19:20
  • Sesta la Spacca (atletica leggera) con la 4x400 alle Olimpiadi di Rio

    Domenica 21 Agosto 2016 14:25
  • Finale e record italiano per Maria Enrica Spacca (atletica leggera) con la 4x400 metri alle Olimpiadi di Rio

    Sabato 20 Agosto 2016 08:03
  • Ottavo posto per la Zofkova (nuoto) con la 4x100 metri mista alle Olimpiadi di Rio

    Domenica 14 Agosto 2016 18:58
  • Argento per la Cainero (tiro a volo) nello skeet alle Olimpiadi di Rio

    Venerdì 12 Agosto 2016 18:52

Tiro a volo – Quarta la Cainero nello skeet alla finale di Coppa del Mondo di Abu Dhabi

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon


Chiara Cainero (nella foto) ha chiuso la stagione dello skeet conquistando la quarta piazza alla finale di Coppa del Mondo che si è svolta nella capitale degli Emirati Arabi. La campionessa olimpica in carica ha concluso con 90/100 ad un piattello dal bronzo e a quattro lunghezze dalla vincitrice la statunitense Kimberly Rhode (93/100) confermandosi fra le migliori tiratrici a livello internazionale in una gara fortemente condizionata da elementi esterni, come il gran caldo che con oltre 46 gradi ha messo a dura prova le partecipanti ed i piattelli utilizzati, gli stessi di Londra 2012, con una migliore visibilità televisiva ma più duri e quindi difficili da distruggere; argento alla slovacca Danka Bartekova (92) e bronzo alla cinese Donglian Zhang (91). “Già negli allenamenti ufficiali – ha spiegato la forestale – ci siamo resi conto dell’estrema difficoltà portata dai piattelli che potevano essere colpiti, e dunque cambiare traiettoria, senza distruggersi. Una situazione che ha coinvolto tutte e che ha mandato nel panico diverse tiratrici togliendo loro sicurezza. Da un lato è stato meglio sperimentare questi nuovi bersagli con un certo anticipo sull’Olimpiade, dall’altro l’auspicio è che la federazione internazionale riveda questa scelta, altrimenti saremo costretti a ripensare completamente la tecnica di allenamento e anche il tipo di cartucce da utilizzare. Mi dispiace di aver mancato il bronzo per un solo punto ma è difficile fare una valutazione generale della gara viste le condizioni proibitive che l’hanno contraddistinta. Certo sono soddisfatta di essere fra le migliori, soprattutto in vista dell’impegno olimpico. Durante l’inverno mi concentrerò sulla preparazione fisica mentre a fine febbraio sceglierò a quali competizioni partecipare e ricomincerò a tirare con costanza. Ora, però, mi aspetta un periodo di meritato riposo”.