base64_decode

grupposportivoforestale.it

Settimo Braidot nella mountain bike alle Olimpiadi di Rio

Grande prestazione dell’esordiente Luca Braidot che nella mountain bike si è classificato settimo...

Sesta la Spacca (atletica leggera) con la 4x400 alle Olimpiadi di Rio

Maria Enrica Spacca ha concluso al sesto posto la sua avventura olimpica con la 4x400 metri azzurra....

Finale e record italiano per Maria Enrica Spacca (atletica leggera) con la 4x400 metri alle Olimpiadi di Rio

La forestale in formazione con Mariabenedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso e Libania Grenot hanno...

  • Oro mondiale under 23 per Oppo e Di Girolamo (canottaggio) nel 4 senza pesi leggeri

    Sabato 27 Agosto 2016 16:55
  • La Del Buono al rientro si aggiudica i 1500 di Cles

    Venerdì 26 Agosto 2016 07:11
  • Settimo Braidot nella mountain bike alle Olimpiadi di Rio

    Domenica 21 Agosto 2016 19:20
  • Sesta la Spacca (atletica leggera) con la 4x400 alle Olimpiadi di Rio

    Domenica 21 Agosto 2016 14:25
  • Finale e record italiano per Maria Enrica Spacca (atletica leggera) con la 4x400 metri alle Olimpiadi di Rio

    Sabato 20 Agosto 2016 08:03

Canottaggio – Miani e Danesin arricchiscono il medagliere e regalano al Gruppo Sportivo Forestale la 106esima medaglia d’argento iridata della storia

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

La piazza d’onore ottenuta a Lucerna in occasione dell’ultima prova di Coppa del Mondo aveva fatto da preludio al grandissimo risultato ottenuto oggi a Bled (Slovenia), da Marcello Miani (nella foto in alto) e Daniele Danesin con il quattro senza pesi leggeri in occasione dei Mondiali Assoluti. Ancora un argento ma per i due biancoverdi (in formazione con i poliziotti Caianiello e Goretti) non è tempo di recriminazioni ma di gioia pura. “Quello scatto imprevisto dell’Australia mi ha fatto arrabbiare ma non mi ha rovinato questa fantastica giornata – ha detto Miani - . Mi trovo molto bene con i miei compagni di avventura, sono salito in corsa solo  a giugno, io ho aiutato loro e loro me. Ringrazio chi ha creduto sempre in me facendomi diventare un vogatore di punta. Dedico questa medaglia alla mia fidanzata Irene, a mia madre Neves ed a mio papà Luciano che purtroppo ci ha lasciati poche settimane dopo lo scorso Mondiale”. “Ringrazio tutti i tifosi azzurri che sono venuti qui e ci hanno trascinato a questo risultato – ha rincalzato Danesin -. Ci spiace esserci lasciati sfuggire l’Australia, penseremo a loro l’anno prossimo. Andiamo avanti in direzione Londra con il massimo della convinzione nei nostri mezzi. Insieme a Marcello voglio anche ringraziare di cuore il Gruppo Sportivo Forestale e tutti i forestali d’Italia”.