base64_decode

grupposportivoforestale.it

Equitazione, salto ostacoli: secondo centro per Gaudiano a Lipsia

Non si ferma la striscia di vittorie di Emanuele Gaudiano, che al CSI-W cinque stelle di...

Sport invernali - De Martin splendida in Val di Fiemme

Sci nordico. La forestale settima nella penultima tappa del Tour de ski, che si chiude oggi con la...

Sport equestri - Equitazione, salto ostacoli: Emanuele Gaudiano vince a Basilea

Continua l’ottimo momento di forma per Emanuele Gaudiano, che, reduce dai successi di Liverpool...

Sport invernali - Primo titolo per Rieder-Rastner

Ieri mattina ad Igls in Austria sono andati in scena i Campionati ItalianiAssoluti di...

  • Scherma - Fioretto femminile - Coppa del mondo - a Danzica l'italia supera la Russia e vince la gara a squadre

    Lunedì 25 Gennaio 2016 10:49
  • Equitazione, salto ostacoli: secondo centro per Gaudiano a Lipsia

    Lunedì 25 Gennaio 2016 09:49
  • Sport invernali - De Martin splendida in Val di Fiemme

    Mercoledì 13 Gennaio 2016 10:58
  • Sport equestri - Equitazione, salto ostacoli: Emanuele Gaudiano vince a Basilea

    Mercoledì 13 Gennaio 2016 10:40
  • Sport invernali - Primo titolo per Rieder-Rastner

    Lunedì 11 Gennaio 2016 10:49

Nuoto – Si colorano d’argento i 50 metri stile libero di Dotto ai Mondiali di Shanghai

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Luca Dotto entra nella storia e conquista la prima medaglia iridata del nuoto forestale e quella più importante della sua carriera. Una svolta per il giovane biancoverde che a dispetto di una corporatura ancora “minuta” ha sfoderato talento e sangue freddo andandosi a prendere l’argento mondiale nella “velocità” dello stile libero, i 50 metri percorsi con il primato italiano (senza costume gommato) di 21”90. “Sono molto felice tanto che non so cosa fare, vorrei urlare – ha detto appena uscito dall’acqua -. Non ci credo, ci ho pensato si, perché altrimenti cosa vai a fare sul blocco. Alla partenza ho perso una bracciata, me ne sono accorto e ho cercato di metterci una toppa, poi ho visto che ero sempre più vicino al brasiliano Cielo e ho pensato che stavo andando forte. L’argento no, davvero non me l’aspettavo finché non ho visto scritto il mio nome sul tabellone, in una gara poi che io non preparo la faccio solo nella prospettiva dei 100 metri. Sono felice e dedico questo incredibile risultato ai miei genitori per tutti i sacrifici fatti e sono stati molti, alla mia ragazza Rossella Fiamingo spadista azzurra della Forestale, a tutti i miei amici e al Gruppo Sportivo Forestale che insieme al club civile della Larus mi ha sostenuto”. Una svolta per la carriera del giovane biancoverde, al salto di qualità in questa stagione che l’ha visto crescere continuamente ed inesorabilmente. Dotto è il nome nuovo del nuoto azzurro, è la promessa mantenuta. Shanghai è il palcoscenico “mondiale” nel quale ha esordito prima trascinando la 4x100 stile libero al quarto posto, poi con una probante settima piazza ottenuta nei 100 stile libero ed infine la ciliegina sulla torta, la strepitosa piazza d’onore nei 50 stile libero “rubata” ad un grande, il francese Bernard, terzo in 21.92, preceduto dal brasiliano e favorito Cielo (21”52). Luca Dotto è il 104esimo atleta del Gruppo Sportivo Forestale a fregiarsi dell’argento iridato.