base64_decode

grupposportivoforestale.it

Settimo Braidot nella mountain bike alle Olimpiadi di Rio

Grande prestazione dell’esordiente Luca Braidot che nella mountain bike si è classificato settimo...

Sesta la Spacca (atletica leggera) con la 4x400 alle Olimpiadi di Rio

Maria Enrica Spacca ha concluso al sesto posto la sua avventura olimpica con la 4x400 metri azzurra....

Finale e record italiano per Maria Enrica Spacca (atletica leggera) con la 4x400 metri alle Olimpiadi di Rio

La forestale in formazione con Mariabenedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso e Libania Grenot hanno...

Ottavo posto per la Zofkova (nuoto) con la 4x100 metri mista alle Olimpiadi di Rio

La forestale Carlotta Zofkova ha fatto parte del quartetto azzurro che si è classificato ottavo...

  • Settimo Braidot nella mountain bike alle Olimpiadi di Rio

    Domenica 21 Agosto 2016 19:20
  • Sesta la Spacca (atletica leggera) con la 4x400 alle Olimpiadi di Rio

    Domenica 21 Agosto 2016 14:25
  • Finale e record italiano per Maria Enrica Spacca (atletica leggera) con la 4x400 metri alle Olimpiadi di Rio

    Sabato 20 Agosto 2016 08:03
  • Ottavo posto per la Zofkova (nuoto) con la 4x100 metri mista alle Olimpiadi di Rio

    Domenica 14 Agosto 2016 18:58
  • Argento per la Cainero (tiro a volo) nello skeet alle Olimpiadi di Rio

    Venerdì 12 Agosto 2016 18:52

Nuoto – Si colorano d’argento i 50 metri stile libero di Dotto ai Mondiali di Shanghai

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

Luca Dotto entra nella storia e conquista la prima medaglia iridata del nuoto forestale e quella più importante della sua carriera. Una svolta per il giovane biancoverde che a dispetto di una corporatura ancora “minuta” ha sfoderato talento e sangue freddo andandosi a prendere l’argento mondiale nella “velocità” dello stile libero, i 50 metri percorsi con il primato italiano (senza costume gommato) di 21”90. “Sono molto felice tanto che non so cosa fare, vorrei urlare – ha detto appena uscito dall’acqua -. Non ci credo, ci ho pensato si, perché altrimenti cosa vai a fare sul blocco. Alla partenza ho perso una bracciata, me ne sono accorto e ho cercato di metterci una toppa, poi ho visto che ero sempre più vicino al brasiliano Cielo e ho pensato che stavo andando forte. L’argento no, davvero non me l’aspettavo finché non ho visto scritto il mio nome sul tabellone, in una gara poi che io non preparo la faccio solo nella prospettiva dei 100 metri. Sono felice e dedico questo incredibile risultato ai miei genitori per tutti i sacrifici fatti e sono stati molti, alla mia ragazza Rossella Fiamingo spadista azzurra della Forestale, a tutti i miei amici e al Gruppo Sportivo Forestale che insieme al club civile della Larus mi ha sostenuto”. Una svolta per la carriera del giovane biancoverde, al salto di qualità in questa stagione che l’ha visto crescere continuamente ed inesorabilmente. Dotto è il nome nuovo del nuoto azzurro, è la promessa mantenuta. Shanghai è il palcoscenico “mondiale” nel quale ha esordito prima trascinando la 4x100 stile libero al quarto posto, poi con una probante settima piazza ottenuta nei 100 stile libero ed infine la ciliegina sulla torta, la strepitosa piazza d’onore nei 50 stile libero “rubata” ad un grande, il francese Bernard, terzo in 21.92, preceduto dal brasiliano e favorito Cielo (21”52). Luca Dotto è il 104esimo atleta del Gruppo Sportivo Forestale a fregiarsi dell’argento iridato.