base64_decode

grupposportivoforestale.it

Tiro a volo - Grazini campione Italiano di fossa olimpica

La corsa al Tricolore 2014 di Fossa Olimpica si è conclusa sulle pedane del Tav Acquaviva di Cellino...

Orientamento - Tenani campione italiano di temp-o

Alessio Tenani si è laureato campione italiano di temp-o, disciplina di precisione dell'orienteering...

Tiro a volo - campionati del mondo - ora a squadre junior per Alessia Iezzi, argento a squadre e quinto posto individuale per Deborah Gelisio

La gara di Fossa Olimpica femminile è stata dominata dalla Germania. La classifica Individuale ha...

  • Tiro a volo - Grazini campione Italiano di fossa olimpica

    Martedì 30 Settembre 2014 05:39
  • Orientamento - Tenani campione italiano di temp-o

    Venerdì 19 Settembre 2014 09:12
  • Pugilato - Olimpiadi Nanjing 2014 – Vincenzo Lizzi medaglia di bronzo

    Lunedì 15 Settembre 2014 08:25
  • Tiro a volo - campionati del mondo - ora a squadre junior per Alessia Iezzi, argento a squadre e quinto posto individuale per Deborah Gelisio

    Sabato 13 Settembre 2014 21:26
  • Tiro a segno - campionati mondiali - Dario Di Martino argento nella pistola libera juniores

    Martedì 09 Settembre 2014 00:00

Libera la natura - Il progetto

Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

libera_gruppo_sportivoA giugno 2010 il Corpo Forestale dello Stato e l’agenzia nazionale per i beni confiscati hanno sottoscritto un patto di collaborazione, grazie al quale è stato avviato un proficuo lavoro comune su alcuni territori confiscati alla criminalità organizzata in diverse regioni d’Italia, con particolare riferimento al settore dei controlli agroalimentari anche attraverso l’impegno dei reparti operativi del Corpo Forestale dello Stato.

 

Da successivi incontri si e scelto di coinvolgere, in un programma educativo su legalità, sport e sana alimentazione, anche il Gruppo Sportivo Forestale che intende portare il proprio contributo con iniziative sportive che coinvolgano le scuole medie e che abbiano l’obiettivo di sensibilizzare i giovani sul rapporto tra sport e natura, sport e legalità e sport e sana alimentazione utilizzando anche testimonial sportivi di valore internazionale.

E ’ nato cosi il progetto “Libera la Natura", che si svolgerà nella prima metà del 2011 e andrà ad interessare quattro regioni d 'Italia, Piemonte per il nord, Lazio per il centro, Puglia per il sud e la Sicilia, quale regione simbolo dell’ impegno sociale per il recupero dei terreni confiscati quali beni al servizio della collettività.

ll progetto è stato presentato alla presenza del Ministro delle I] _ politiche agricole alimentari e forestali, del Capo del Corpo Forestale dello Stato lng. Cesare Patrone e di Don Luigi Ciotti,  ed ha già suscitato particolare interesse da parte dei Media, quali Rai Sport e Gazzetta dello Sport.

Libera vuole diffondere, divulgare e promuovere uno sport sano che sia veicolo di valori come il rispetto dell'altro, delle regole e del proprio corpo per combattere e prevenire l' illegalità dilagante anche nel mondo dello sport.

Libera Sport coordina e promuove iniziative per diffondere una cultura dello sport che sia di formazione e di svago, che aiuti a comprendere i propri limiti rifiutando il perseguimento della vittoria ad ogni costo e che consideri il ricorso ai farmaci e alle sostanze dopanti la più grave e definitiva delle sconfitte sportive.

Mette in primo piano l’importanza del mangiar sano come base per una corretta crescita fisica e sociale. La corretta alimentazione assume un ruolo fondamentale nella pratica sportiva sin dai primi approcci dei giovani all’agonismo.

Il Corpo forestale dello Stato e una forza di polizia a ordinamento civile, specializzata nella tutela del patrimonio naturale e paesaggistico , nella prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale e agroalimentare. La molteplicità dei compiti affidati alla Forestale affonda le radici in una storia professionale dedicata alla difesa dei boschi, che si è evoluta nel tempo iino a comprendere ogni attività di salvaguardia delle risorse agroambientali, del

patrimonio faunistico e naturalistico nazionale. All’interno del Corpo esiste un prestigioso Gruppo Sportivo, con atleti di varie discipline e che si impegna a far conoscere agli studenti gli aspetti

educativi dello sport.

Il Gruppo Sportivo Forestale cura la promozione e lo sviluppo dell’attività sportiva a livello agonistico nell’ambito del corpo Forestale dello Stato. E’ nato nel 1952 e attualmente conta 19 sezioni sportive ed una medico-fisioterapica. Nella sua storia ha vinto 52 medaglie olimpiche, 335 medaglie mondiali e 242 europee. ll Gruppo Sportivo Forestale ha legato l’educazione ambientale alla cultura sportiva permettendo di diffondere l’immagine del

Forestale, da sempre custode ed interprete delle bellezze della natura. Tra le priorità del Gruppo Sportivo c’e anche il messaggio educativo dello sport rivolto ai giovani, in occasione di eventi e

manifestazioni sportive.

PRIMA FASE PROGETTO

Incontri educativi nelle scuole:

Nel mese di marzo, nelle quattro regioni, abbiamo svolto incontri di formazione nelle scuole medie statali coinvolte.

Hanno partecipato più di mille ragazzi, che hanno avuto l’occasione di conoscere le diverse attività sul territorio del Corpo Forestale dello Stato e incontrare i testimonial sportivi di diverse discipline, arti marziali, atletica, sci,scherma, che hanno raccontato il significato e il valore di  vivere lo sport come professione.

SECONDA FASE PROGETTO

Attività sportiva:

L’attività sportiva sui beni confiscati scelti da Libera, si svolgerà nel mese di maggio.